Si prevede che entro la fine dell’anno le imposte di successione subiscano un aumento.

Si ipotizza un incremento delle aliquote, che dovrebbero salire al 5% per il coniuge e i figli, 8% per fratelli, sorelle e altri parenti stretti, 10% per i parenti più lontani e gli estranei.

E’ inoltre prevista una drastica riduzione delle franchigie:

– per il coniuge e i figli la franchigia dovrebbe scendere da un milione di euro a 300mila euro;

– per i fratelli e le sorelle da 100mila euro a 30mila euro.

Le modifiche dovrebbero essere introdotte dalla legge di stabilità, che sarà approvata entro la fine di dicembre, e dovrebbero pertanto entrare in vigore dal primo gennaio prossimo.

Può essere dunque opportuno, in certi casi, anticipare il trasferimento del patrimonio ai discendenti attraverso una donazione, magari con riserva di usufrutto, approfittando delle attuali regole più vantaggiose.

Visti i tempi stretti, è consigliabile parlarne al più presto con il proprio notaio di fiducia.